Sharing Economy. Was kann die Digitalisierung zur Nachhaltigkeit beitragen

28. Toblacher Gespräche, 29. September bis 1. Oktober 2017

Teilen, tauschen, gemeinsam nutzen – in der Sharing Economy zeichnen sich Umrisse von Formen des Wirtschaftens und Lebens jenseits des Marktes ab. Sie knüpft historisch an die Allmende oder Commons an, die gemeinschaftliche Nutzung von Gütern in den mittelalterlichen Dorfgemeinschaften, die auch heute noch vereinzelt im Norden und häufiger im Süden zu finden ist. Die Commons haben heute dank der rapiden Entwicklung digitaler Technologien wieder das Potential, die Plattform für die Allokation von Gütern und Dienstleistungen in einer Sharing Economy zu werden und immer weitere Bereiche von Wirtschaft und Leben marktfern zu organisieren. Allerdings die Unternehmen aus dem Silicon Valley schlafen auch nicht: Airbnb und Uber treiben die Kommerzialisierung in ungeahnte Höhen. Gibt es eine „gute“ und eine „schlechte“ Sharing Economy, wo ist Linie?

Die Toblacher Gespräche 2017 wollen den neuem Formen einer Sharing Economy auf digitaler Grundlage nachgehen und insbesondere die gemeinwohlorientierten Beispiele erkunden, die mutig diese Potentiale alltagspraktisch umsetzen. Welche Chancen eröffnen das Zusammenspiel historisch überlieferter Formen und der Fortschritte von Wissenschaft und Technik für eine Welt der Commons, in der die Menschen vernetzt, selbstbestimmt, kooperativ arbeiten und leben? Welche Chancen bietet die Sharing Economy, Ressourcen zu sparen und demokratische Prozesse in Gang zu setzen und zu fördern? Die Toblacher Gespräche 2017 werden von den Protagonisten hören wollen, welche Perspektiven die konkrete Utopie der Commons hat, sie werden Experten fragen, unter welchen Bedingungen die Digitalisierung auch sozialen und ökologischen Ansprüchen gerecht wird und von den Makers wissen wollen, wie ihre Start-ups, FabLabs, Co-working Spaces oder RepairCafés funktionieren und welche Ideen und Ziele hinter ihren Projekten stehen. Kurz, was trägt Sharing zu einer Kreislaufökonomie und überhaupt zu einer zukunftsfähigen Gesellschaft bei?

 

Sharing Economy. Che cosa contribuisce la digitalizzazione alla sostenibilità

28esimi Colloqui di Dobbiaco, 29 Settembre – 1 Ottobre 2017

Condividere, scambiare, usare in comune – nella Sharing Economy stanno emergendo i contorni di forme di economia e di vita oltre il mercato. Si ricollegano storicamente ai beni comuni, alla condivisione soprattutto dei terreni nelle comunità pre-moderne, che ancora oggi si trova sporadicamente nel nord e più frequentemente nel sud del mondo. I Commons nutrono oggi, grazie al rapido sviluppo delle tecnologie digitali, il potenziale per diventare di nuovo la piattaforma per l’assegnazione dei beni e servizi in un’economia di condivisione, e di organizzare ambiti sempre più ampi di economia e vita, lontani dal mercato. Ma anche le aziende di Silicon Valley non dormono: Airbnb e Uber portano la commercializzazione a nuove inaudite altezze. Esiste una “buona” e una “cattiva” Sharing Economy? Dov’è la linea?

I Colloqui di Dobbiaco 2017 vogliono approfondire le nuove forme di un’economia della condivisione su base digitale ed esplorare in particolare esempi che nello spirito del bene comune cercano di realizzare nella quotidianità di ogni giorno le potenzialità della Sharing Economy. Quali opportunità nascano dall’interazione tra forme tradizionali e innovazioni rivoluzionarie scientifiche e tecnologiche degli ultimi decenni per un mondo dei Commons, dove le persone vivono e lavorano in rete, in modo autodeterminato e cooperativo? Quali opportunità offre l’economia di condivisione per risparmiare risorse, promuovere e rafforzare processi democratici? I Colloqui di Dobbiaco del 2017 vogliono sentire dai protagonisti, quali sono le prospettive dell’utopia concreta dei Commons, chiederanno agli esperti in quali condizioni la digitalizzazione risponde anche alla compatibilità sociale e ambientale e vorranno sapere dai Makers come i loro start-up, FabLabs, spazi di co-working e RepairCafés funzionano e quali sono le idee e gli obiettivi che stanno dietro i loro progetti. In breve, che cosa contribuisce la Sharing Economy a un’economia circolare e più in generale a una società capace di futuro?

 

 

Programma Colloqui Dobbiaco 2016

Colloqui Dobbiaco 2016
30 settembre – 2 ottobre 2016

Dal Dovere al Volere
Verso un’etica dell’età solare

Perché ci si impegna per combattere il cambiamento climatico, per proteggere il rospo verde, per i rifugiati e contro la pena di morte, si protesta contro la TAV, si fanno donazioni ad Amnesty International e Medici Senza Frontiere, si installa un impianto fotovoltaico sul tetto e si fa la raccolta differenziata in casa? Quali sono i fondamenti etici dell’empatia, da dove nasce la motivazione di lottare per la libertà e i diritti umani?

I Colloqui di Dobbiaco 2016 saranno dedicati alla interazione tra Volere e Dovere sulla strada verso l’era solare. Si inseriscono nel richiamo per un’etica secolare (Dalai Lama) e l’ecologia integrale (Papa Francesco) di fronte a un mondo caotico. Cercheranno i fondamenti morali dell’impegno per cause ambientali e sociali, per la ricerca della sostenibilità di imprese e istituzioni, per una vita nel segno della sufficienza dei cittadini. Dove trascende l’etica dell’epoca solare quella classica, quali limiti impone al poter fare e perché volere il dovere?

Colloqui di Dobbiaco
Nella località di Dobbiaco, punto di incontro tra due culture, dal 1985 al 2007 i “Colloqui di Dobbiaco” – ideati e organizzati da Hans Glauber – affrontarono ogni anno le tematiche ambientali di maggior rilievo proponendo di pari passo delle soluzioni concrete. Col passare degli anni i Colloqui di Dobbiaco si sono rivelati un prestigioso laboratorio d’idee per una svolta ecologica nell’arco alpino e non solo. Dopo la scomparsa di Hans Glauber, il ruolo di “curatore” dei Colloqui di Dobbiaco è stato assunto da Wolfgang Sachs, dapprima con l’edizione 2008 e a partire dal 2010 con Karl-Ludwig Schibel. Dopo temi come il denaro, il benessere, il suolo, intraprendere la grande trasformazione, l’imparare per l’era solare, e il turismo dolce, l’edizione del 2016 rifletterà sulle base morali dell’impegno sociale ed ecologico.

Dal dovere al volere
Verso un’etica dell’età solare

Ideatori: Wolfgang Sachs e Karl-Ludwig Schibel
Moderazione: Karl-Ludwig Schibel

14:00 Escursione

20:00 Programma serale

Sabato, 1 ottobre

09:00 Iscrizione

09:30 Saluti e Introduzione ai Colloqui
Karl-Ludwig Schibel

10:00 Pianeta in tilt e la cura della casa comune
Luigina Mortari

11:00 Pausa

11:30 Giustizia di portata globale. Che ha da dire il cristianesimo?
Elke Mack

12:30 Pranzo

15:00 La pratica (e teoria) della presenza mentale
Georg Pernter

16:30 Pausa

17:00 Laudato Si’ – Una Magna Carta dell’ecologia sociale
Cristoph Bals

19:00 Conclusione con la consueta cena di canederli

Domenica, 2 ottobre

09:00 La voce interiore. Spiritualità, libertà e bene comune sono connessi
Christian Felber

10:00 Fish Bowl: Quale voce interiore sento e che cosa ne faccio?
Dorothee Häußermann, Helmuth Moroder

11:15 Pausa

11:45 Basta commuoversi, bisogna muoversi
Luigi Ciotti

12:45 Riflessioni conclusive di Wolfgang Sachs e Karl-Ludwig Schibel

13:00 Piccolo rinfresco nella stazione ferroviaria di Dobbiaco con prodotti tipici del luogo

 

Colloqui di Dobbiaco 2016 “Dal Dovere al Volere – Verso l’etica dell’era solare”

La 27° edizione dei Colloqui di Dobbiaco si svolgerà da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre 2016. Suggeriamo di segnarvi in agenda l’appuntamento. Con il tema “Dal Dovere al Volere – Verso l’etica dell’era solare” Wolfgang Sachs e Karl-Ludwig Schibel tornano ad affrontare un tema di grande attualità, infatti dopo la pubblicazione dell’enciclica di Papa Francesco e la COP21 a Parigi è pressoché un obbligo riflettere sulle motivazioni di tutti noi come attori. Porteranno i loro contributi Luigina Mortari, autrice di “Filosofia della cura”, la teologa dell’etica cristiana Elke Mack, il fondatore del Gruppo Abele e di Libera, Don Luigi Ciotti e l’autore dell’economia del bene comune, Christian Felber. A breve il programma completo. Sul nostro sito www.colloqui-dobbiaco.it troverete un riepilogo delle edizioni precedenti di questo prestigioso e storico laboratorio d’idee per una svolta ecologica.